Corso di Laurea Magistrale in Psicologia (LM-51)

Il percorso formativo del corso di laurea magistrale in Psicologia (LM-51) completerà in senso professionalizzante la preparazione di base acquisita con la laurea triennale ed amplierà le competenze metodologiche e le tecniche per l’intervento psicologico.

Il Corso ti offre la possibilità di approfondire le conoscenze in alcuni degli ambiti più importanti della Psicologia: la psicologia clinica e sociale, la psicologia del lavoro, delle organizzazioni e del marketing, le neuroscienze cliniche, la psicologia giuridica, la criminologia, la psicologia dello sviluppo scegliendo tra quattro diversi indirizzi possibili:

Per iscriverti è richiesto il possesso dei requisiti curriculari previsti nel Regolamento didattico di corso di Studio (almeno 88 CFU in M-PSI).

Offerta formativa programmata 2019/20

 

Obiettivi formativi

All’interno del più generale progetto educativo dell’Università, basato sulla formazione integrale della persona e sulla centralità dello studente, il Corso di Laurea Magistrale in Psicologia intende soddisfare esigenze culturali distinte ma complementari: da un lato conserva il patrimonio culturale autonomo degli studi psicologici, ampiamente articolato e radicato in una tradizione di alto valore scientifico, dall’altro valorizza il carattere critico che la psicologia esprime al meglio nelle sinergie e nella contiguità con altri saperi sia teorici che tecnico scientifici, come testimoniano i recenti sviluppi della ricerca.

In questa prospettiva gli obiettivi del Corso di Laurea Magistrale sono quelli di aiutare gli studenti ad acquisire e a completare le conoscenze su metodi e procedure di indagine scientifica, competenze operative e applicative inerenti: la capacità di operare professionalmente nell’ambito dei servizi diretti alla persona, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunità.

Inoltre sono altresì previsti obiettivi volti a completare l’abilità nell’utilizzo di almeno una lingua dell’Unione Europea, nel settore specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali.

Nel quadro sopra delineato, percorso formativo del corso di laurea magistrale in Psicologia completa ed approfondisce la formazione acquisita nel Corso di Laurea in Scienze e tecniche psicologiche attivato presso l’Università Europea di Roma.

Sbocchi professionali

Il percorso formativo in psicologia promuove l’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro, le cui principali funzioni sono:

  • migliorare il benessere psicologico;
  • studiare gli assetti di imprese e organizzazioni e favorire l’adattamento sociale, educativo e lavorativo;
  • progettare e gestire autonomamente interventi e ricerche nei diversi ambiti della psicologia, promuovere l’organizzazione di ambienti relazionali congruenti con le esigenze delle persone, dei gruppi e delle comunità;
  • valutare la qualità e l’efficacia degli interventi;
  • operare nel campo della formazione e gestione delle risorse umane;
  • progettare interventi di prevenzione, diagnosi, abilitazione-riabilitazione e sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità;
  • progettare ricerca per lo studio del sostrato neurobiologico dei processi psichici, valutare interventi psicologici sulla base della conoscenza neuroscientifica delle funzioni mentali.

Le competenze associate alle funzioni sopra elencate sono:

  • analizzare e valutare situazioni e domande provenienti da singoli, gruppi e organizzazioni;
  • utilizzare metodi e strumenti di diagnosi e sostegno psicologico;
  • utilizzare metodi e strumenti di ricerca e di intervento psicologico;
  • gestire processi e promuovere dinamiche relazionali funzionali al raggiungimento di obiettivi di sviluppo organizzativo;
  • progettare ricerche e interventi psicologici a partire da conoscenze neuroscientifiche.

La laurea magistrale ti permetterà di accedere:

  • al mondo del lavoro dopo il superamento dell’esame di Stato, e l’iscrizione all’Albo A degli Psicologi
  • alla professione di Psicologo in contesti pubblici e privati, in tutti gli ambiti professionali nei quali sono necessari la valutazione, l’analisi e l’intervento sulla persona, sui gruppi o sulle organizzazioni
  • alla specializzazione necessaria per la professione di psicoterapeuta
  • ai corsi di dottorato

Di seguito la codifica ISTAT della professione di Psicologo:

  • Psicologi clinici e psicoterapeuti – (codice ISTAT – 2.5.3.3.1)
  • Psicologi del lavoro e delle organizzazioni – (codice ISTAT – 2.5.3.3.3)
  • Specialisti in scienze psicologiche e psicoterapeutiche, Psicologi clinici e psicoterapeuti, Psicologi del lavoro e delle organizzazioni, Specialisti in Neuroscienze

Il laureato in Psicologia potrà inserirsi nei seguenti contesti lavorativi: strutture e servizi socio-sanitari, cooperative, organizzazioni profit e no-profit, enti di ricerca, imprese private, enti di formazione professionale, agenzie per il lavoro, società di consulenza, agenzie private del terzo settore di enti pubblici e privati in ambito psicologico. Il laureato potrà, altresì, inserirsi nel mercato della libera professione in relazione alle funzioni e competenze previste dal quadro normativo. L’esercizio della professione di Psicologo è regolata dalle leggi dello Stato.

La legge 56/89 prevede che la cura psicoterapica sia esercitabile in seguito ad una formazione specialistica almeno quadriennale, successiva al conseguimento della Laurea Magistrale in Psicologia (o Medicina).

Iscrizione al Corso di Laurea

Per informazioni sulla procedura di ammissione e per avere pareri preliminari su carriere pregresse:


Serena Capotosti
email serena.capotosti@unier.it
tel 0666543887
cell 3804380881

Per altre informazioni:

Allegra Indraccolo
email allegra.indraccolo@unier.it
tel 0666543873