fbpx
3 Dicembre, 2021

Ebrei, cristiani e musulmani in viaggio

Il convegno scientifico è dedicato al tema del viaggio, considerato come esperienza (reale o fittizia) di confronto fra identità diverse e come spazio (fisico o immaginario) generativo di processi di trasformazione dell’autocoscienza identitaria. Il tema verrà indagato, da prospettiva storico-religiosa, a partire dall’analisi di alcune originali e significative testimonianze, classificabili a vario titolo nel genere della letteratura odeporica.

Oggetto di particolare interesse costituiranno le narrazioni di incontri tra diverse forme di identità religiosa nonché le rappresentazioni di queste ultime attraverso il filtro della Weltanschauung autoriale, essa stessa prodotto di un’identità culturale stratificata e in costante mutamento.

L’attenzione sarà focalizzata sulle tre principali tradizioni monoteistiche (Ebraismo, Cristianesimo e Islam), in due delle macroaree sovranazionali che si sono rivelate essere, nel corso dei secoli, maggiormente soggette a fenomeni di osmosi culturale e a relazioni interreligiose di lungo periodo: il bacino mediterraneo e la Mitteleuropa.

In virtù della sua decisiva importanza nello sviluppo delle dinamiche identitarie nelle suddette aree politico-culturali, in età medievale e moderna, verranno valutate con favore proposte di contributi relativi alla produzione letteraria riconducibile all’ebraismo ashkenazita, sia essa in lingua tedesca o yiddish.

Il convegno sarà articolato in tre sessioni tematiche:

  1. La sessione “Sguardi sull’altro”, dedicata all’indagine della dimensione interculturale e interreligiosa del viaggio nelle tre principali fedi monoteistiche a partire da esperienze e testimonianze di diversa natura (travelogues, diari di esploratori, relazioni di diplomatici, testimonianze di pellegrini o missionari etc.).
  2. La sessione “Mondi visibili e invisibili”, in cui verranno esplorate alcune delle molteplici declinazioni del viaggio immaginario (fittizio, fantastico e fantascientifico) e interiore (mistico e visionario). Obiettivo primario è lo studio del tema viatorio come esperienza della mente e dello spirito, in cui il confronto con l’altro da sé rappresenta innanzitutto un’esperienza gnoseologico-religiosa di incontro con l’alterità insondabile che abita l’animo umano.
  3. La sessione “Storia e valorizzazione per la walking society di oggi”, dedicata alla Via Francigena, alle Cultural Historical Routes, alla presentazione del progetto “Road to Rome 2021” e al ruolo delle walking experiences nella società contemporanea.

Lingua del Convegno: italiano, inglese

INFO PRENOTAZIONI E ISCRIZIONI

Per la partecipazione in presenza, prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti scrivendo a eventi@unier.it

Per partecipazione online in diretta Zoom iscriversi su: https://us06web.zoom.us/webinar/register/WN_lfpZvMVcSi2IfRrfVXz4KQ

Scarica la locandina

Per proposte e informazioni sul programma scientifico:

renata.salvarani@unier.it
ludovica.malknecht@unier.it
mattia.ditaranto@uniupo.it
giuseppe.cecere3@unibo.it