Associato di Storia medievale

Corsi

Storia medievale con elementi di metodologia e didattica

Bio

Laureatosi in Storia del pensiero politico medievale presso l’Università degli Studi di Bologna con una tesi in “Storia del Pensiero politico medievale”, ha conseguito nel 2001 il dottorato di ricerca in Storia Medievale (XI Ciclo) presso l’Università degli Studi di Torino, discutendo la tesi Ricerche sui cronisti della «prima Crociata» sotto la guida del prof. G.M. Cantarella. Prima Ricercatore, dal giugno 2019 è Professore Associato di Storia Medievale presso l’Università Europea di Roma dove tiene lezioni presso il corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria di cui è attualmente anche Vice Coordinatore.

È inoltre Membro del Comitato Scientifico della rivista “Sefer Yuhasin. Rivista per la storia degli Ebrei nell’Italia meridionale”, Socio Ordinario del Centro Europeo di Studi Normanni di Ariano Irpino (AV) e dell’Office universitaire d’Études Normandes di Caen (= OUEN), Membro del Comitato Scientifico del carnet Mondes normands médiévaux.

Dal dicembre 2014 è Redattore del Dizionario Biografico degli Italiani edito dalla Treccani (vol. 82-oggi).

A partire dal XXXIV° ciclo (2018) è membro del collegio del dottorato “Persona e benessere fra diritto, etica e psicologia” dell’Università Europea di Roma.

Interessi di ricerca

Vertono principalmente sulla storia del movimento crociato e i Normanni in Italia e nell’Oriente latino, nonché sullo studio della Chiesa medievale con particolare riferimento ai secoli XI-XIII. Altri filoni di ricerca da me sviluppati negli anni sono rappresentati dalla percezione spaziale in epoca medievale, dal pellegrinaggio in tutte le sue principali forme con particolare riferimento agli itinerari verso Roma e Gerusalemme, dal tema del martirio per fede in epoca anteriore alla nascita del movimento crociato.

Pubblicazioni

Libri

  • Boemondo. Figlio del Guiscardo e principe di Antiochia, Avellino 2009 (256 pp.)
  • I Normanni del Mezzogiorno e il movimento crociato, Bari 2014 (192 pp.)
  • I crociati in Terrasanta. Una nuova storia (1095-1291), Roma 2018 (282 pp.)

Saggi scelti

  • Le crociate, «Reti Medievali. Iniziative on line per gli studi medievistici» – Repertorio, 2006,  (ora nella versione 2.1 – aprile 2013)
  • Spazi e aspirazioni del pellegrino tra Mezzogiorno e Terrasanta nei secoli XI-XIII, «Reti Medievali. Iniziative on line per gli studi medievistici» – Rivista, 2008
  • Il Mezzogiorno svevo, in Svevi Angioini Aragonesi. Alle origini delle Due Sicilie, Udine 2009, pp. 61-137
  • I Normanni e il movimento crociato. Una revisione, in Il Papato e i Normanni. Temporale e Spirituale in età normanna, a cura di E. D’Angelo – C. Leonardi, Firenze 2011, pp. 163-174
  • Da “regina viarum” ai pellegrinaggi altomedievali: trasformazioni e continuità del tracciato della Via Appia, in Paesaggi della Via Appia. Fra Geografia e Storia, a cura di G. Casagrande, Morolo (FR) 2011, pp. 11-26
  • The Monte Cassino Tradition of the First Crusade: From the Chronica Monasterii Casinensis to the Hystoria de via et recuperatione Antiochiae atque Ierusolymarum, in Writing the Early Crusades. Texts, Transmission and Memory, edd. M. Bull – D. Kempf, Woodbridge 2014, pp. 53-62
  • Maccabei e crociati. Spunti per una riflessione sull’utilizzo della tipologia biblica nelle fonti della “prima crociata”, in Auctor et Auctoritas in Latinis Medii Aevi Litteris. Author and Authorship in Medieval Latin Literature, a cura di E. D’Angelo – J. Ziolkowski, Firenze 2014 (MediEvi, 4), pp. 979-994
  • Continuité et transformations de la typologie des Maccabées jusqu’aux origines du mouvement des croisades, in La typologie biblique comme forme de pensée dans l’historiographie médiévale, a cura di M. True Kretschmer (Textes et Études du Moyen Âge, 75), Barcelona 2014, pp. 53-75
  • La fine dell’espansione: i normanni ad Antiochia (1098-1130), in Representations of Power at the Mediterranean Borders of Europe (12th-14th centuries), edd. I. Baumgärtner, M. Vagnoni, M. Welton, Firenze 2014 (MediEvi, 6), pp. 121-137
  • Mediterranean Sea between 11th and 12th centuries: perceptions, fears, and transformations of the mental landscape in the Central Middle Ages, in G. Casagrande e D. Del Gusto (a cura di), Air, Fire, Water and Earth(quake). Perceived threats from and to the environment: case studies between Geography and History, Morolo (FR) 2014, pp. 17-34
  • Il regno normanno del Mezzogiorno e «Outremer»: Scambi, interazioni e mancate occasioni, in Gli Italiani e la Terrasanta, a cura di A. Musarra, Firenze 2014 (MediEvi, 7), pp. 137-149
  • Il Grande Scisma del 1378 ed il Regno di Napoli. La prigionia di Urbano VI e l’intervento di Raimondo del Balzo Orsini. Una riconsiderazione, in “Il re cominciò a conoscere che il principe era un altro re”. Il Principato di Taranto e il contesto Mediterraneo (secc. XII-XV), a cura di G.T. Colesanti (Fonti e studi per gli Orsini di Taranto – Studi, 2), Roma 2014, pp. 189-214
  • Réinveinter la croisade dans le XVe siècle: l’originalité de la réécriture de l’histoire, in L’Écriture de l’histoire au Moyen Âge – Contraintes génériques, contraintes documentaires, edd. É. Anheim, P. Chastang, F. Mora-Lebrun, A. Rochebouet, Paris 2015, pp. 325-338
  • Il vescovo tra potentes e pauperes (IV-VII secolo), in La Chiesa nel cambiamento d’epoca: percorsi di un nuovo umanesimo, a cura di P. Carusi – M. Paolino – U. Roberto, Città del Vaticano 2015, pp. 5-21
  • Il giubileo in età medievale: “invenzione”, sviluppo e affermazione (1300-1500), in Giubilei. Spiritualità, storia, cultura, cur. L. Massidda, Torino 2016, pp. 73-87
  • Bad crusaders? The Normans of Southern Italy and the crusading movement in the Twelfth century, in Anglo-Norman Studies, 38, a cura di E. Van Houts, Woodbridge 2016, pp. 169-180
  • La diaspora normande vue par les marges: la principauté d’Antioche entre histoire et historiographie, in «Tabularia», 16 (2016), pp. 157-175
  • L’expansion normande contre Byzance (XIème-XIIème siècles). Réflexions sur une question toujours ouverte, in 911-2011: Penser les mondes normands médiévaux, edd. D. Bates – P. Bauduin, Caen 2016, pp. 147-162
  • I Templari e la navigazione nel Mediterraneo, in I Templari. Grandezza e caduta della ‘militia Christi’, a cura di G. Andenna – C.D. Fonseca – E. Filippini, Milano 2016, pp. 139-146
  • Il mito della crociata nel Mezzogiorno normanno tra i secoli XI-XII, in L’età normanna in Puglia. Mito e ragione, a cura di P. Cordasco – C. Guzzo – G. Marella, Brindisi 2016, pp. 31-44
  • Re-inventare la crociata nel Quattrocento. Il De bello di Benedetto Accolti, in «Quei maledetti Normanni». Studi offerti a Errico Cuozzo, edd. J.-M. Martin – R. Alaggio, voll. I-II, Ariano Irpino-Napoli 2016, pp. 1039-1054
  • Episcopato italiano e ‘quinta crociata’: il caso di Enrico di Mantova, in Dalla Res Publica al Comune. Uomini, istituzioni pietre dal XII al XIII secolo, a cura di A. Calzona – G.M. Cantarella, Verona 2016, pp. 129-142
  • The Norman Empire nella medievistica del XX secolo: una definizione problematica, in «Schede Medievali», 54 (2016), pp. 159-173
  • Dante e la Questio de situ et forma aque et terre, in Commedia. Ambienti e paesaggi, a cura di P. Magistri, Roma 2016, pp. 173-193
  • Un maestro severo nelle memorie di Guiberto di Nogent, in Scuole e maestri dall’età antica al Medioevo, a cura di L. Mecella – L. Russo, Roma 2017, pp. 101-114
  • La Croce e la spada: una rilettura dei massacri di Gerusalemme del 1099, in «Apprendere ciò che vive». Studi offerti a Raffaele Licinio, a cura di F. Violante – V. Rivera Magos, Bari 2017, pp. 411-421
  • The Sack of Jerusalem in 1099 and Crusader Violence viewed by contemporary chroniclers, in The Uses of the Bible in Crusader Sources, a cura di E. Lapina – N. Morton, Leiden-Boston 2017, pp. 63-73
  • Par mer ou par terre? Les itinéraries des pèlerins vers la Terre Sainte (fin XIe-debut XIII siècle), in Itinérances maritimes en Méditerranée du Moyen Âge à la première modernité, ed. S. Gorgievski, Paris 2019, in corso di stampa