Orientamento e job placement, formazione soft skills e umanistica, programmi di responsabilità sociale e di eccellenza

Start-up e Progetti

PCTO: Start-up UER “La tua idea… vale”

Nell’ambito delle attività di PCTO – Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento si propone il progetto “Start UP UER”, creato per le scuole superiori e realizzato da oltre 2.500 alunni, con ottimi riscontri.

Il progetto chiamato “LA TUA IDEA…VALE”, vuole favorire lo sviluppo dello spirito creativo e di intraprendenza degli studenti attraverso la progettazione creativa di idee innovative per intraprendere un’attività imprenditoriale o creare una Start-Up. L’approccio è di tipo comunicativo, laboratoriale ed al tempo stesso ludico, a partire da attività prevalentemente orali che coinvolgano l’alunno in prima persona e lo mettano al centro del processo creativo.

Il progetto è suddiviso in 4 moduli:

  • 1° Modulo: Formazione e Laboratori
  • 2° Modulo: Brain Storming e Creative Time
  • 3° Modulo: Progettazione idea e prima valutazione
  • 4° Modulo: Grafica slide e Pitch dell’idea e valutazione finale


2021: Imprenditoria Sostenibile & Terzo settore

Si è svolto giovedì 11 marzo il career Webinar sul tema “Imprenditoria sostenibile & Terzo Settore”, che ha visto la partecipazione di NeXt – Nuova Economia per Tutti, Banca di Credito Cooperativo, Confcooperative Roma, Apsicologa startup innovativa fondata da due psicologhe. In occasione di questo incontro a cui hanno partecipato gli studenti e laureati dell’UER, è stato approfondito il tema dell’innovazione, dell’imprenditorialità sostenibile e sono state presentate le opportunità lavorative del terzo settore.

2019: InnovAction Corner

Basandosi sui dati di una ricerca delle Camere di Commercio secondo cui 1 nuova impresa su 3 è guidata da un giovane “under 35”, l’Ufficio OJP si è impegnato nel sostenere gli studenti intenzionati a sviluppare una propria idea imprenditoriale, promuovendo uno spirito di intraprendenza e innovazione. Il fine è stato quello di incoraggiare gli studenti ad essere “imprenditori di se stessi” attraverso l’espressione del proprio talento e promuovendo così la proattività e l’iniziativa.

È nato così il percorso “InnovAction Corner”, un format grazie a cui studenti/laureati dell’Università Europea di Roma sono saliti sul palco del Career Day UER 2019 per esprimere le proprie idee, le loro esperienze, il loro punto di vista e i loro progetti su temi di attualità legati all’innovazione, allo sviluppo economico e all’intraprendenza.

Al termine di ogni performance, un esperto della materia ha valutato la bontà del progetto presentato dagli studenti, decretando poi un vincitore che ha preso parte alla Roma Startup Week.
Per prepararsi alla performance, i partecipanti hanno preso parte a tre attività di formazione principali:

  • Incontri con una consulente e imprenditrice che ha valutato la qualità del loro business plan;
  • Formazione sulle soft skills utili alla performance, in particolare quella del public speaking;
  • Consulenza sulla presentazione grafica della loro idea imprenditoriale.


Grazie a questa esperienza, un gruppo di studenti UER ha avuto la possibilità di presentare la propria idea imprenditoriale presso “Roma Start up Week”, evento che si è svolto dall’8 al 12 aprile 2019, a cui hanno partecipato numerosi investitori.

2018: Programma “Anticipa il futuro”

Un programma volto a formare gli studenti alla creazione di un Progetto proiettato nel futuro, che si inserisse in modo avanguardistico nel panorama del mondo del lavoro specifico per ogni Corso di Laurea.

Sono stati dunque creati dei gruppi che hanno lavorato attivamente su un Project Work che è stato poi presentato ad una platea di aziende e professionisti presenti al Career Day del 9 maggio 2018.

Le tematiche affrontate sono state le seguenti:

  • Giurisprudenza: Sicurezza dei dati
  • Psicologia: Mindfulness, sia dal punto di vista clinico che aziendale
  • Economia: Green Economy/Big Data


Parallelamente, gli studenti hanno avuto modo di sviluppare importanti soft skills utili per maturare un approccio imprenditoriale. Tra queste annotiamo:

  • Motivazione
  • Team working
  • Creatività e innovazione
  • Leadership
  • Decision making
  • Problem solving
  • Orientamento al servizio
  • Public speaking
2017: Percorso sull’autoimprenditorialità

Un gruppo di studenti aderenti al percorso ha avuto l’occasione di partecipare a una serie di attività volte a fornire una panoramica del mondo delle Start-up e delle soft skills utili per sviluppare una propria idea imprenditoriale, quali la leadership, la creatività e l’analisi del contesto.

Le principali tappe di questo percorso prevedevano i seguenti obiettivi:

  • Condivisione esperienze di leadership: Incontri con CEO e top manager

Grazie a tali incontri gli studenti sono entrati in contatto con figure leader del settore (tra le quali Anna Fendi, stilista ed imprenditrice) ascoltando le loro storie di vita professionale e le loro strategie di successo.

  • Creazione di una rete di contatti

Durante questi incontri si è perseguito l’obiettivo di comunicare l’importanza del creare e consolidare le relazioni con i decision makers e gli influencers, costruendo strategicamente il consenso nei contesti istituzionali. In tale ambito sono stati organizzati due incontri, rispettivamente con il Dott. Diego Ciulli – Public policy manager di Google – e la Dott.ssa Terry Bruno – formatrice in ambito leadership e comunicazione.

  • Visite presso incubatori e imprese

In ultimo sono state organizzate visite presso realtà volte ad accelerare lo sviluppo di imprese attraverso una serie di risorse di sostegno e di servizi, come ad esempio la sede di Bic Lazio.

Post – Università Europea di Roma presso BIC LAZIO
È stata un’esperienza interessante la visita degli studenti del Programma di Eccellenza Accademica presso BIC LAZIO, perché ha permesso di approfondire la conoscenza di un incubatore d’imprese e del mondo delle startup.

Il confronto con il business development director di Spaceexe e con il Ceo di Smart Eye ha fornito ai partecipanti spunti di riflessione su come sviluppare e realizzare un’idea imprenditoriale, reperire finanziamenti e approcciare il mercato per collocare il proprio prodotto/servizio. Gli studenti hanno partecipato anche ad una sessione formativa sul Business Model Canvas.

Questa esperienza rafforza la convinzione che per aumentare l’occupazione giovanile è necessario diffondere una cultura imprenditoriale soprattutto in ambito universitario, dove esiste un enorme potenziale di talenti e di creatività.

2015: Start UP!

Il 26 Ottobre 2015 si è svolto presso la camera dei Deputati un incontro in cui i CEO di alcune startup italiane si sono confrontati con l’investitrice americana Tiffany Norwood mettendo a confronto il mondo delle Start Up italiano con quello statunitense. Per l’Università Europea di Roma ha partecipato il Prof. Alberto Gambino.

 

2015: Intraprendenza e professionalità: l’esperienza Tiffany Norwwod, investitrice seriale

Si è svolto il 22 ottobre 2015 la Lectio Magistralis tenuta da Tiffany Norwood sul tema dell’intraprendenza focalizzandosi sulle soft skills che caratterizzano gli innovatori e gli imprenditori, quali la creatività, la leadership e l’organizzazione del tempo. Tiffany Norwood è una investitrice seriale di successo, inventore di brevetti che hanno avuto successo in tutto il mondo, come nel caso della tecnologia MPEG, successivamente conosciuta come MP3 e MP4.

2015: Global Entrepreneurship Congress – Milano

TWS – Talent Worth Spreading
Nell’ambito del Global Entrepreneurship Congress che si è svolto a Milano dal 16 al 19 Marzo 2015, gli studenti/laureandi dell’Università Europea di Roma hanno partecipato al TWS – Talent Worth Spreading, evento in cui Giovani Talenti e Imprese Talentuose si sono incontrati e connessi.

Condotto da Mia Ceran (Rai – Millenium) e da Luca Barbieri (Corriere Innovazione), il TWS ha visto sul palco talenti dell’Università Europea di Roma che hanno espresso “idee che vale la pena diffondere e raccontare”, e che hanno interagito in maniera proattiva, con il mondo esterno, con le imprese e le istituzioni quali Harward Business Review, Federturismo, MIUR, ANGA, Tribeca.

Il format del TWS, seguendo la fenomenologia teatrale del TED, ha visto da un lato, gli studenti/laureati che dal palco, in dieci minuti, hanno presentato il loro talento, le loro visioni e loro idee imprenditoriali, dall’altro, il mondo dell’Imprenditorialità, le Aziende, gli Investitori, le Associazioni di categoria, in platea, pronti a recepire e cogliere l’idea innovativa, la connessione per il cambiamento.

Condividi: