Master e Corsi universitari di perfezionamento e aggiornamento

Scuola biennale di alta formazione in area amministrativistica

Nell’ambito delle iniziative a sostegno della formazione post universitaria e professionale, Università Europea di Roma – UER, in collaborazione con la Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti, ha organizzato la Scuola di Alta formazione in Diritto Amministrativo, di durata biennale, con una didattica frontale (in presenza e/o a distanza) di almeno 100 ore annue, delle quali il primo anno sarà generalista e il secondo anno specialistico, su uno dei vari indirizzi possibili (DR n. 249/20 di attivazione della Scuola) 

Obiettivi

La Scuola si propone di far acquisire ai discenti una completa conoscenza del diritto amministrativo, processuale e sostanziale.

Profilo professionale

La Scuola si propone di formare i futuri Dirigenti delle pubbliche amministrazioni ed Aziende che operano a contatto con il servizio pubblico, con una prospettiva che comprenda l’evoluzione (di matrice processuale e con conseguenze sul diritto sostanziale) dell’esercizio del potere amministrativo, nonché professionisti che possano esercitare la loro attività in studi legali specializzati in diritto amministrativo.

La Scuola si rivolge, altresì, agli avvocati che si occupano di materie dell’area amministrativistica, per i quali intende assicurare alta formazione e qualificazione professionale, in ambito interno e con specifici approfondimenti in quelli europeo e internazionale, del diritto amministrativo, sostanziale e processuale, effettuando sia una analisi generale della materia, sia dei focus su specifici ambiti del diritto amministrativo (quali, ad esempio, la disciplina dei contratti pubblici, del governo del territorio, del pubblico impiego ed altri).

Destinatari

Avvocati, Laureati in materie giuridiche, e Dipendenti delle PP.AA. che intendono approfondire le tematiche connesse al Diritto amministrativo.

Organizzazione della Scuola

Numero massimo di partecipanti: 80

Durata: 24 mesi

Periodo Gennaio 2021- Dicembre 2022

Orario: le lezioni si svolgeranno di regola per il I anno il venerdì ore 14.00-19.00. La didattica del II anno può essere di venerdì pomeriggio e infrasettimanale (di regola mercoledì o giovedì con cadenza quindicinale).

Ore complessive di formazione: l’attività formativa impegnerà gli iscritti per non meno di n. 200 ore di apprendimento complessivo (attività didattica 100 ore annue, oltre a Convegni e seminari, studio individuale).

Frequenza: la Scuola prevede la frequenza obbligatoria. Per accedere all’esame finale è necessaria la frequenza ad almeno l’80% delle lezioni. Non sono previste giustificazioni per le assenze ulteriori. La rilevazione delle presenze sarà effettuata a inizio e fine di ogni giornata di ogni incontro con passaggio di badge personalizzato nella apposita macchina (o con controllo tramite webcam per tutta la durata di ogni incontro per coloro che dovessero Partecipare con modalità FAD).

Prova finale: Il rilascio dell’attestato di partecipazione alla Scuola biennale di alta formazione in area amministrativistica” è condizionato:

  • al raggiungimento della percentuale minima di frequenza delle lezioni, che non deve essere inferiore al 80%;
  • alla partecipazione ad una prova, scritta e orale, al termine di ciascun anno di corso, volta ad accertare l’adeguato livello di preparazione del candidato;
  • al superamento della prova finale, che verrà effettuata secondo le modalità previste dal combinato disposto della legge art. 9 legge 31 dicembre 2012, n. 247, del Regolamento

Attività didattica: si svolgerà in modalità blended e consisterà in lezioni frontali e incontri di studio, anche convegnistici, su tematiche di attualità, sia in presenza – ove possibile stante la attuale situazione emergenziale – sia con possibilità di seguire da remoto in collegamento audio/video (Formazione FAD).

È possibile la partecipazione a mezzo FAD per i non residenti a Roma (la formazione a distanza sarà assicurata per tutti fin quando permarrà l’emergenza – sarà costantemente controllata la presenza e richiesta la webcam accesa a tutti i partecipanti).

Coordinatori: Prof.ssa Loredana Giani, Prof. Filippo Lubrano

Collegio dei Docenti: Prof.ssa Loredana Giani, Prof.ssa Chiara Cacciavillani, Avv. Arturo Cancrini, Cons. Fabrizio d’Alessandri, Prof.ssa Annarita Iacopino, Avv. Marco La Greca, Pres. Marco Lipari, Prof.ssa Benedetta Lubrano, Prof. Mario Palma, Avv. Gabriella Palmieri, Prof.ssa Paola Piras, Prof. Aristide Police, Prof. Clemente Santacroce, Prof. Franco Gaetano Scoca, Cons. Hadrian Simonetti

Contenuti

La Scuola intende assicurare una formazione ed un livello di alta qualificazione professionale in materie dell’area amministrativistica ed in particolare di: diritto amministrativo, procedimento amministrativo, diritto processuale amministrativo; processo contabile e giurisdizione corte dei conti;  governo del territorio e tutela dell’ambiente;  disciplina dei contratti pubblici; diritto sanitario e tutela della concorrenza; competenza dei Tribunali (Superiore e Regionali) delle Acque pubbliche; poteri regolatori e sanzionatori delle Autorità Amministrative Indipendenti; processo amministrativo telematico; e, in generale, l’ambito di giurisdizione esclusiva del Giudice amministrativo (gli indirizzi specialistici comporteranno un approfondimento di uno – o più se si potranno far partire più indirizzi – temi: diritto del pubblico impiego e della responsabilità amministrativa; diritto urbanistico, dell’edilizia e dei beni culturali; diritto dell’ambiente e dell’energia; diritto sanitario; diritto dell’istruzione; diritto dei contratti pubblici e dei servizi di interesse economico generale; diritto delle autonomie territoriali e del contenzioso elettorale; contabilità pubblica e contenzioso finanziario-statistico).

Programma

Parte generale: Diritto Amministrativo

Diritto processuale amministrativo, parte generale
La giustizia amministrativa dieci anni dopo l’emanazione del Codice del processo amministrativo.
Azione impugnatoria.
La tutela cautelare nel processo amministrativo.
Azione di accertamento. Azione di condanna. Conversione delle azioni. Azione risarcitoria e processo.
Azione di esecuzione e relativo giudizio.
Mezzi di impugnazione: appello al Consiglio di Stato ed altre forme di impugnazione

Diritto processuale amministrativo, processo contabile e pubblico impiego
Le questioni oggetto della giurisdizione della Corte dei Conti. Il Codice della giustizia contabile: il giudizio innanzi alla Corte dei Conti e il suo rito.
Il ruolo del Pubblico Ministero della Corte dei Conti.
Il pubblico impiego. Art. 97 Cost. D. lgs. 165/2001. Il rapporto di pubblico impiego. L’accesso al pubblico impiego. La dirigenza pubblica.
Diritti e doveri del pubblico impiegato. Responsabilità e regime disciplinare del pubblico impiego. La responsabilità della pubblica Amministrazione. La responsabilità della pubblica Amministrazione

Diritto processuale amministrativo, Parte Speciale: procedimento amministrativo e processo amministrativo
Il silenzio della pubblica Amministrazione e l’azione propulsiva avverso il silenzio.
Efficacia ed esecuzione del provvedimento amministrativo.
Invalidità dell’atto amministrativo e le azioni di nullità e annullamento.
I poteri di autotutela.

Diritto amministrativo e Giurisdizione esclusiva del Giudice amministrativo
Giurisdizione del giudice amministrativo e giurisdizione del giudice tributario.
Analisi casistica: il contributo unificato. Analisi casistica: giurisprudenza del giudice tributario

Diritto amministrativo e Contenzioso dinanzi al Giudice amministrativo in materia di Edilizia e Urbanistica, Ambiente, paesaggio, beni culturali
Le funzioni normative e amministrative di Stato, Regioni, Province e Comuni in materia urbanistica. La funzione urbanistica. Il piano urbanistico comunale.
Piani urbanistici generali e piani attuativi
Semplificazione amministrativa e governo del territorio: i titoli abilitativi e gli strumenti di semplificazione. L’urbanistica contrattata
La tutela dei beni culturali, ambientali e paesaggistici e le sue interferenze con il governo del territorio. Il ruolo delle Soprintendenze nel Governo del Territorio.
I titoli abilitativi edilizi. La nozione di ambiente e la sua salvaguardia.
Le sanzioni amministrative, penali e civili in materia urbanistica ed edilizia. Il problema dell’abusivismo edilizio – L’interesse dell’ente, del proprietario autore dell’abuso, del terzo – la giurisdizione civile penale amministrativa
Gli usi civici: disciplina normativa e analisi casistica

Diritto Pubblico ed Economia: A.A.I., Concorrenza ed Energia
Atti di pianificazione, regolamentazione dei mercati, autorità indipendenti, sindacato giurisdizionale Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. La tutela del consumatore: le pratiche commerciali scorrette ed il rapporto tra l’AGCM e le autorità di settore.
Il private antitrust enforcement.
Concorrenza e tutela del consumatore nei mercati dell’energia.
La politica in Europa per la promozione delle fonti energetiche rinnovabili e del risparmio energetico. Energia sostenibile.

Tribunali delle Acque Pubbliche
Il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche: giudizio in materia di diritti soggettivi e giudizio in materia di interessi legittimi.
Il contenzioso innanzi al Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche e al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche: analogie e differenze.
Il rito nel giudizio in materia di acque.

Parte speciale Diritto Amministrativo – indirizzo Contratti pubblici e servizi di interesse generale Scuola di Alta Formazione

La Disciplina dei contratti pubblici (profili sostanziali e processuali)

Questioni Sostanziali
Il Codice dei Contratti pubblici: ambito soggettivo ed oggettivo di applicazione. Il Regolamento.
La programmazione e la progettazione di lavori, servizi e forniture. Le fasi progettuali. L’affidamento degli incarichi di ingegneria.
Aggregazione delle committenze e qualificazione delle stazioni appaltanti. Tecniche di redazione degli atti: Redazione di un bando di gara
I requisiti generali e speciali per partecipare alle gare.
Qualificazione delle imprese (soa, rating di impresa, rating di legalità).
Le procedure di scelta del contraente. I metodi di valutazione dell’offerta. L’offerta anormalmente bassa e l’esclusione automatica I criteri di aggiudicazione dei contratti pubblici.
Le dichiarazioni dei partecipanti alla gara – poteri dell’amministrazione e soccorso istruttorio
I criteri di aggiudicazioni: analisi casistica. Aggiudicazione e proposta di aggiudicazione.
I sistemi di realizzazione dei lavori pubblici: appalto, concessione, project financing, leasing in costruendo, contratto di disponibilità.
Il partenariato pubblico privato – l’in house providing.

Questioni processuali
Le controversie nella fase di scelta del contraente. Il Soccorso istruttorio
La fase di esecuzione del contratto.
La garanzia per l’esecuzione. La consegna. Il termine contrattuale. La sospensione. La disciplina dei pagamenti e le clausole penali. Il recesso e la risoluzione. Il Subappalto. Il collaudo ed il certificato di buona esecuzione. Le varianti, l’adeguamento prezzi, il recesso unilaterale, la conclusione anticipata del contratto.
Le controversie relative alla fase di esecuzione del contratto e strumenti di tutela alternativi alla giurisdizione.
L’accordo bonario e la transazione. L’accertamento tecnico preventivo. L’atto di citazione e la Camera Arbitrale presso l’ANAC.

Settori Ordinari – Settori Speciali
Settori ordinari e settori speciali: inquadramento generale con evidenziazione delle specifiche differenze tra settori ordinari e settori speciali. L’analisi degli articoli da 114 a 121 del codice.

Ruolo dell’ANAC
Diritto dell’anticorruzione e della trasparenza. La legge 190 del 2012.
Funzioni ed attività dell’ANAC nei contratti pubblici. La fase di scelta del contraente. I bandi tipo.

Giurisprudenza Adunanza Plenaria in materia di Contratti pubblici
La giurisprudenza della Adunanza Plenaria in materia di contratti pubblici – profili sostanziali. La giurisprudenza della Adunanza Plenaria in materia di contratti pubblici – profili processuali

Analisi tematiche specifiche (e pratiche)
MEPA e procedure Consip

Il codice dei contratti pubblici, focus normativo, disamina ed utilizzo della nuova piattaforma acquisti in rete di Consip.
MEPA. La nuova piattaforma acquisti in rete di Consip, modalità di scelta del contraente per l’acquisto di beni e servizi nel MEPA
Il codice dei contratti pubblici aggiornato alla Legge di Stabilità, modalità di scelta del contraente per l’acquisto di beni e servizi nel MEPA.

* * *

Il programma è soggetto a cambiamenti. Il calendario esatto (con date, argomenti e relatori per ciascun modulo, verrà comunicato nel corso dell’anno, con congruo anticipo rispetto ad ogni modulo).

Sedi

La sede delle attività didattiche è quella della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti (SIAA) in via Via Flaminia 79 – Roma. Potranno essere previste sedi differenti ove il numero degli iscritti o altre ragioni determineranno la necessità di procedere in tal senso. La localizzazione sarà comunque nelle vicinanze della Fermata Metro Flaminio (chiaramente la didattica in presenza sarà effettuata se resa possibile dalla situazione epidemiologica emergenziale e nel rispetto delle direttive del Governo).

L’attività di convegnistica collegata alla Scuola di Alta Formazione si terrà presso la sede dell’Università Europea di Roma.

Modalità di ammissione

Possono partecipare alla Scuola sia studenti italiani che stranieri. Per poter essere iscritti al Corso è necessario essere in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  1. Laurea conseguita secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale del 3 novembre 1999 n. 509;
  2. Lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e lauree magistrali ai sensi del D.M.270/2004.

Possono presentare domanda di ammissione i candidati in possesso di un titolo accademico conseguito all’estero equiparabile per durata e contenuto al titolo accademico italiano richiesto per l’accesso al master/corso. I titoli di studio conseguiti all’estero verranno valutati dall’organo competente per la dichiarazione di equipollenza, ai solo fini dell’iscrizione al corso, secondo la vigente normativa.

I requisiti per l’ammissione al Corso dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di iscrizione al Corso.

Costo: € 1.500 all’anno (+IVA) da versare in n. 2 soluzioni (Iª rata pari al 50% all’atto dell’iscrizione, IIª rata pari al 50% a 5 mesi dall’iscrizione)

Agevolazioni: per i soci ordinari SIAA, in regola con il pagamento delle quote sociali, la quota d’iscrizione a ciascun anno della Scuola biennale di alta formazione in area amministrativistica è stabilita in € 1.200 all’anno (+IVA), Da versare in n. 2 soluzioni (Iª rata pari al 50% all’atto dell’iscrizione; IIª rata  pari al 50% a 5 mesi dall’iscrizione).

Come iscriversi

La domanda di iscrizione dovrà essere presentata sul sito della Società Italiana degli Avvocati Amministrativisti, www.siaaitalia.it, secondo le modalità ivi indicate, dal 23 dicembre 2020 al 30 maggio 2022.

Informazioni

Giorgio de Faveri (Responsabile Amministrazione e Segreteria Corsi)
Tel 349 1530432
Tel 06 3202562 – 06 3223249
Fax 06 3214981
segreteria@siaaitalia.it
info@siaaitalia.it

Prof. Avv. Benedetta Lubrano (per informazioni di carattere didattico – scientifico)
benedetta.lubrano@studiolubrano.it

 

Condividi: