Docente: Gabriele Giorgi, Giancarlo Tanucci

Corso di laurea: Laurea Triennale in Scienze e tecniche psicologiche

Indirizzo: Comune, Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni

CFU: 8

Periodo: 1° semestre

Durata dell'insegnamento: 64 ore

Materiali didattici

Obiettivi formativi del corso

Il corso si propone di introdurre le conoscenze psicologiche sugli individui e gruppi nelle organizzazioni. Individuare i campi di analisi, delineare modalità e tracciare ipotesi progettuali di intervento dello psicologo nelle organizzazioni.

Vengono in primo luogo affrontate le radici storiche, i concetti essenziali e gli approcci teorici che la disciplina ha sviluppato nel tempo al fine di comprendere le relazioni di interdipendenza tra individuo e contesto organizzativo.

In secongo luogo vengono esplorate le funzioni e ruolo della psicologia nelle organizzazioni (strutture organizzative, aspetti economici, processi aziendali).
Infine, il corso mette in luce l’importanza della contestualizzazione lavorativa nello studio della psiche, introducendo tematiche emergenti della psicologia come l’aging e la psicopatologia organizzativa.

I principali temi affrontati nel corso riguardano: gli approcci e le logiche di intervento nelle organizzazioni; le azioni organizzative per lo sviluppo delle risorse umane quali la formazione, la gestione della carriera, la valutazione dell’intelligenza emotiva; la leadership come risorsa per lo sviluppo organizzativo e il potenziamento individuale; lo stress, il mobbing, la psicopatologia organizzativa. Inoltre, il corso si propone di fornire le prime conoscenze relative agli strumenti e alle metodologie d’analisi e d’intervento negli ambiti delle organizzazioni e del lavoro.

Programma

  • Radici storiche della psicologia delle organizzazioni
  • Le variabili fondamentali del funzionamento organizzativo
  • Organizzazione e management
  • Differenze individuali e personalità organizzativa
  • Socializzazione organizzativa, motivazione, sviluppo delle risorse umane e performance
  • La leadership
  • L’intelligenza emotiva e l’intelligenza organizzativa
  • Il mobbing e la psicopatologia lavorativa
  • Metodologie di intervento in psicologia delle organizzazioni

Modalità di svolgimento del corso

Lezioni frontali, esercitazioni, simulazioni, case studies e testimonianze aziendali

Modalità di svolgimento dell’esame

Orale

Ricevimento

Dopo l’orario delle lezioni o su appuntamento

Testi consigliati

  • Dispense a cura dei docenti
  • Argentero P., Cortese C. G., Piccardo C. (2008)., Psicologia del lavoro, Raffaello Cortina Editore, Milano
  • Giorgi G. & Majer V. (2009), Mobbing virus organizzativo. Giunti OS Organizzazioni Speciali, Firenze
  • Giorgi G & Majer V. (2012), Intelligenza organizzativa. Competenze emotive ed organizzative per l’eccellenza. Giunti OS Organizzazioni Speciali

Articoli scientifici consigliati:

  • Gelfand M. J., Leslie L. M. & Fehr R. (2008), To prosper, organizational psychology should…adopt a global perspective, Journal of Organizational Behavior 29, 493-517
  • Ashkanashi N. M. (2009), Thirty years of shaping the discipline: Job’s most influential papers, Journal of Organizational Behavior 30, 1019-1024
  • Giorgi G., Montani F, Fiz Perez J, Arcangeli G., Mucci N. (2016). Expatriates multiple fears. From terrorism to working conditions. Frontiers in Psychology. Open access Journal