Aggiornamenti Emergenza Covid-19 – Lezioni in aula sospese fino al 13 aprile – Lezioni a distanza dal 16 marzo – Organizzazione attività accademiche
Informazioni a cura del Servizio di Prevenzione e Protezione UER

01/04/2020 – Proroga delle misure di contenimento virus fino al 13 aprile 2020

Con il Dpcm 1 aprile 2020 le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19 sono prorogate fino al 13 aprile 2020. Università Europea di Roma, con il Decreto Rettorale n.51/20, sospende le lezioni e le altre attività che prevedono la presenza fino al 13 aprile compreso, sostituite da attività a distanza (lezioni, esami di profitto, sedute di laurea e attività di supporto) in attesa di nuove indicazioni da parte delle autorità competenti.


23/03/2020 – Chiusura della sede dell’Università a partire da giovedì 26 marzo

Le nuove misure stringenti prese dal Presidente del Consiglio dei Ministri col DPCM 22 marzo, nonostante escludano da questo provvedimento i servizi relativi all’istruzione, hanno indotto le autorità dell’Università Europea di Roma, soprattutto ai fini di una maggior tutela della salute del personale docente e tecnico amministrativo del nostro Ateneo, che già da alcune settimane è ormai in grado di lavorare in remoto senza la necessità di venire in ufficio, a deliberare la chiusura totale della struttura di Via degli Aldobrandeschi 190, rendendola inaccessibile per qualsiasi motivo, salvo reali emergenze di tipo tecnico/infrastrutturale, a partire dal prossimo giovedì 26 marzo e fino a sabato 4 aprile.


13/03/2020 – Decreto Rettorale n.34/20 sull’organizzazione delle attività accademiche allo scopo di contrastare il diffondersi del Covid-19

Le lezioni saranno svolte a distanza per i Corsi di Laurea a partire da lunedì 16 marzo 2020, insieme alle sessioni di laurea e agli esami di profitto. Indicazioni anche su ricevimento studenti, master e corsi di perfezionamento, dottorati di ricerca, tirocini, concorsi e altre attività accademiche. Le misure riguarderanno anche gli studenti internazionali, in Erasmus o in convenzione da altri Atenei stranieri; le elezioni dei Rappresentanti degli studenti fissate per il 23 e il 24 aprile sono posticipate al 14 e 15 maggio.

Leggi il Decreto Rettorale n.34/20



09/03/2020 – Messaggio del Rettore dell’Università Europea di Roma

A tutta la comunità universitaria.

Cari docenti, studenti, personale tecnico-amministrativo, vorrei esprimere la mia vicinanza particolare, il mio affetto e la mia preghiera per tutti voi e le vostre famiglie, in questa emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese e il mondo intero nelle ultime settimane.

Come ben sappiamo, la vita è fondamento di ogni altro bene, ma allo stesso tempo è preziosa e fragile. Quando la vediamo minacciata, ci invade la paura di perderla e il nostro cuore diventa inquieto. Siamo chiamati ad affrontare questa grave situazione attuale, che riguarda grandi gruppi e intere popolazioni, con coraggio, serenità e serietà, cercando il nostro bene e il bene di tutti. È un momento particolare per poter vivere meglio valori come la solidarietà, la comunione, la vicinanza alle persone fragili, la fortezza, la condivisione e l’aiuto reciproco.

In queste circostanze, come non sentirci vicini a tutti coloro che stanno subendo l’impatto dell’epidemia negli svariati ambiti del mondo del lavoro, delle comunicazioni, dell’istruzione, dell’economia, del commercio e a tante famiglie e persone che vedono minacciati i loro cari.

Vorrei ringraziare in modo particolare, per la loro collaborazione, i docenti e il personale tecnico-amministrativo che, in questi giorni, si stanno dando da fare per gestire questa situazione complicata; così come ringrazio per la comprensione gli studenti e le loro famiglie.

Come università stiamo mettendo in atto, con puntuale precisione, le diverse disposizioni del governo nazionale e regionale, che vogliono tutelare la sicurezza e il bene di tutti, e seguiamo con grande attenzione l’evolversi della situazione.

Voglio anche informarvi che, alla luce della proroga di sospensione delle attività didattiche fino al 3 aprile appena varata dal Governo, ci stiamo attrezzando per poter facilitare la didattica in modo telematico nel più breve tempo possibile. Saranno date in breve delle indicazioni precise che aiuteranno ad attivare questa modalità in modo efficace, in sostituzione delle lezioni frontali e in attesa del ritorno alla normalità.

Vi assicuro di nuovo la mia vicinanza, affetto e preghiera.

Il Rettore, Padre Pedro Barrajón LC


09/03/2020 – Sospensione lezioni in aula fino al 3 aprile su Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri

In base al DPCM del 9/3/2020, relativo alle misure urgenti di contenimento del contagio da COVID-19 sull’intero territorio nazionale, a scopo precauzionale e di prevenzione sanitaria, la sospensione delle lezioni in aula è protratta fino al 3 aprile e sono già state attivate a livello aziendale modalità alternative di lavoro utili a ridurre la presenza in ufficio e nei locali universitari.

Nota del 08/03/2020 – Ordinanza del Presidente della Regione Lazio su persone rientranti nella Regione Lazio da zone indicate nel DPCM 8 marzo 2020

Nota n. 3704 del 08/03/2020 della Presidenza della Regione Lazio, relativamente alle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.


Nota del 04/03/2020 – Sospensione lezioni in aula su Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Sulla base del decreto, l’Università Europea di Roma prevede la sospensione dal 5 marzo al 15 marzo di tutte le lezioni in aula per tutti i Corsi di Studio, Dottorati e Post lauream.

Relativamente alle lezioni, la soluzione individuata come prioritaria è quella di recuperare l’ attività di didattica in presenza, purché i tempi della sospensione non si protraggano ulteriormente e per questa ragione verrà comunicato quanto prima il calendario aggiornato delle lezioni e delle altre attività formative.

Pur essendo dotati delle tecnologie e degli strumenti più avanzati per l’innovazione dell’attività didattica anche a distanza, riteniamo che la didattica in presenza rimanga un elemento imprescindibile dell’azione educativa, perché mette al centro la persona, lo studente e la relazione diretta con il docente così da vivere, anche in questa particolare circostanza, l’Università come esperienza.

Qualora si rendesse necessario intervenire sulle modalità di discussione delle tesi di laurea e di svolgimento degli esami, le opportune informazioni verranno tempestivamente diffuse, fermo restando il nostro impegno per ridurre, per quanto possibile, difficoltà e ritardi.

Precisiamo che, durante questo periodo, l’accesso agli edifici non sarà consentito e l’attività degli uffici che fanno ricevimento al pubblico sarà sospesa pur potendo gli uffici rispondere via mail e via telefono.

Le attività di ricevimento studenti sono sospese e possono svolgersi con l’attivazione di forme di colloquio a distanza (mail, skype, etc).

L’accesso alla biblioteca è sospeso così come l’utilizzo delle aule studio e delle sale di lettura.

Tutti gli eventi che richiedano la partecipazione di pubblico già in calendario sono annullati o rimandati a data da destinarsi e non sono consentiti festeggiamenti di alcun tipo negli spazi dell’Ateneo e negli spazi interni e/o esterni limitrofi.

Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 04/03/2020


Nota – Decalogo informativo del Ministero della salute

Su richiesta dal CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università italiane, il Servizio di Prevenzione e Protezione UER, mette a disposizione il decalogo informativo emanato dal Ministero della Salute relativamente alle 10 norme di comportamento da seguire a scopo precauzionale sul Coronavirus (COVID-19).
Coronavirus – Dieci comportamenti da seguire – Poster
Coronavirus – Dieci comportamenti da seguire – Opuscolo


Nota del 26/02/2020 – Regioni sottoposte a sospensione dell’attività formativa delle università

A seguito della riunione del Governo e della Protezione civile tenutasi il 25 febbraio 2020, alla quale
hanno partecipato in collegamento anche i Presidenti delle Regioni, relativa al contenimento e alla
gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, occorre segnalare quanto indicato nella
nota del Ministero dell’Università e della Ricerca su gestione emergenza epidiemologica da COVID-19 del 26/02/2020


Nota del 24/02/2020 – dal Servizio di Prevenzione e Protezione dell’UER

In questi giorni l’Università Europea di Roma continua a prestare la massima attenzione ai recenti avvenimenti riguardanti la diffusione dell’epidemia del “coronavirus” (2019-nCov) anche sul territorio nazionale, monitorando quotidianamente la pubblicazione delle indicazioni del Ministero della Salute e del MIUR.

Intendiamo prima di tutto rassicurarVi che l’Ateneo sta adottando scrupolosamente tutte le norme igieniche indicate dal Ministero della Salute mediante la messa in atto di procedure di prevenzione e protezione, unite ad un continuo monitoraggio di tutte le attività accademiche ed amministrative.

In merito alle notizie diramate dalla conferenza stampa a conclusione della seduta straordinaria del Consiglio dei Ministri, tenutasi il 22 febbraio, con cui si è comunicato che si sono identificate zone di focolaio di trasmissione del contagio da Coronavirus anche sul territorio nazionale, in particolare in alcuni Comuni della Lombardia (Castiglione d’Adda, Codogno, Casalpusterlengo, Maleo, Fobio, Somaglia, Bertoncino, Castelgerundo, Terranova dei Passerini, San Fiorano) e del Veneto (Vo Euganeo), l’Ateneo, accogliendo l’appello condiviso dal Presidente del Consiglio, chiede a tutti i componenti della comunità accademica di continuare ad usare massima attenzione alle misure preventive ed alle raccomandazioni di buone pratiche che possano prevenire la diffusione dell’epidemia.

Ad oggi Vi confermiamo che non sono stati identificati casi connessi al “coronavirus” all’interno della nostra comunità universitaria.

Raccomandiamo, tuttavia, di rimanere informati tramite media su eventuali estensioni delle aree soggette a restrizioni o ad ordinanze delle pubbliche Autorità competenti ed applicare scrupolosamente le misure precauzionali emanate del Ministero della Salute, chiedendo a tutti coloro (studenti, loro famiglie, docenti e personale tecnico-amministrativo) che sono recentemente tornati da un viaggio dalle aree individuate quali focolaio – in territorio cinese, europeo ovvero nazionale – ovvero che si trovano attualmente nella aree a rischio e stanno pianificando il loro ritorno a Roma, di prestare speciale attenzione alle loro condizioni di salute adottando ogni misura preventiva raccomandata dalle Autorità sanitarie.

Si INVITANO tutti coloro che, per qualsivoglia ragione, si trovino nelle condizioni sopra indicate, di astenersi dal recarsi presso i locali universitari per un tempo sufficiente, secondo le indicazioni dell’OMS e delle autorità sanitarie locali, per l’osservazione dell’insorgenza di eventuali sintomi.

Si RACCOMANDA di sospendere tutti gli spostamenti non urgenti e differibili nelle aree interessate e di provvedere ai dovuti contatti con le Autorità competenti in caso di improcrastinabile necessità di recarsi a breve nelle zone individuate quali aree interessate dai focolai, per ricevere informazioni sulle misure precauzionali.

Si RACCOMANDA INOLTRE di interrompere immediatamente la frequentazione dei locali universitari da parte di chiunque ritenga di essere venuto a contatto con soggetti a rischio, telefonando al numero (+39) 1500 messo a disposizione dal Servizio Sanitario Nazionale ed informando immediatamente il Servizio di Prevenzione e Protezione dell’Università mediante l’indirizzo sicurezzaeprevenzione@unier.it.

Confidiamo nella Vostra piena collaborazione nel cercare di arginare comportamenti che possano indurre ad allarmismo ingiustificato, garantendo da parte nostra la massima attenzione per la tutela di tutti coloro che frequentano il nostro Ateneo.

L’Università Europea di Roma continua a monitorare costantemente la situazione insieme alle autorità competenti e fornirà alla comunità universitaria eventuali aggiornamenti.

Su richiesta dal CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università italiane, il Servizio di Prevenzione e Protezione UER, mette a disposizione le note informative del Ministero della Salute sul tema sul Coronavirus (COVID-19).


Nota del 01/02/2020

Nota del Ministero dell’Università e della Ricerca del 01/02/2020 su gestione di studenti e docenti in partenza o di ritorno verso aree affette della Cina.

 

 

Condividi: