Autonomia di Giudizio

I laureati del corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria dovranno:

  • acquisire capacità di riflessione autonoma e critica in relazione ai fenomeni educativi e culturali previsti dall’esercizio professionale;
  • essere in grado di problematizzare i fenomeni educativi, di analizzare criticamente e scegliere programmi e interventi formativi;
  • essere in grado di autovalutare le proprie competenze didattico-educative.

Tali capacità vengono stimolate attraverso: discussioni in gruppo; interventi di tirocinio volti alla supervisione e rielaborazione dell’esperienza; pratiche di simulazione; presentazione dei contenuti in forma critica, attivazione della riflessione e del problem-solving a partire dalla discussione di casi. La valutazione dell’autonomia di giudizio avviene attraverso apposite sezioni delle prove scritte e/o orali degli esami. Nella valutazione del tirocinio e dell’elaborato conclusivo di tesi di Laurea si dovrà tener conto della capacità di elaborazione autonoma e riflessiva del futuro professionista dell’educazione.

Condividi: