Una Università di respiro internazionale e di grande tradizione per futuri professionisti con alti valori umani. Una scelta sicura per una formazione completa, etica e culturale.

Referendum costituzionale

Martedì 15 novembre 2016, all’Università Europea di Roma, si è tenuto il seminario “Referendum costituzionale: l’Italia a un bivio. Sì e no a confronto”.

Sono intervenuti il Prof. Emanuele Bilotti, Ordinario di Diritto Privato e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza all’Università Europea di Roma, il Prof. Giuseppe Colavitti, Associato di Diritto Pubblico all’Università dell’Aquila e Docente nella Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università Europea di Roma, e il Prof. Filippo Vari, Ordinario di Diritto Costituzionale nel Corso di Laurea in Giurisprudenza all’Università Europea di Roma.

L’incontro si è svolto in un clima pacato in cui sono stati illustrati aspetti positivi e negativi della riforma, con l’attenzione concentrata sui profili tecnici e una particolare sottolineatura dell’importanza di un voto consapevole da parte di tutti gli elettori.

“È in un’ottica di servizio – ha spiegato il Prof. Bilotti – che, come docenti del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza dell’Università Europea di Roma, abbiamo organizzato un momento di approfondimento e di confronto sulla riforma: un momento appositamente pensato, peraltro, per gli elettori più giovani, gli studenti delle ultime due classi delle Scuole superiori.

Un’iniziativa di questo tipo non intende assolutamente orientare il voto in un senso o nell’altro. L’Università Europea di Roma, in quanto alta Istituzione formativa, non si schiera certo politicamente. Come già in altre circostanze, però, non si tira indietro quando si tratta di mettere le proprie competenze tecniche al servizio della società”.

Condividi: