ricerca

PDF Stampa E-mail

La Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università Europea, attivata a partire dall’anno accademico 2011/12, si pone quale valido strumento di crescita professionale, in armonia con i principi che animano l’attività dell’Università Europea, per tutti i laureati del territorio nazionale.


Scopo della Scuola è favorire lo sviluppo negli studenti dell’insieme delle attitudini e delle competenze necessarie per poter adeguatamente svolgere l’attività di magistrato, avvocato e notaio, secondo le inclinazioni di ciascuno.

 

L’Università Europea vuole formare professionisti che siano non solo preparati, ma anche consapevoli dell’alto rilievo sociale del ruolo che andranno a ricoprire. I posti disponibili per l’anno accademico 2016/17 sono 40. Il limitato numero si giustifica con il fine di assicurare la possibilità a tutti gli iscritti di essere seguiti adeguatamente e personalmente nel loro percorso formativo.


Oltre il 50 per cento del monte ore previsto sarà dedicato allo svolgimento di attività pratiche, esercitazioni e prove scritte, quali la stesura di pareri ed atti giudiziari, propedeutici all'esame di abilitazione forense, di atti notarili e di temi per la preparazione degli studenti ai concorsi notarili e per uditore giudiziario, in considerazione della stretta integrazione che deve sussistere tra l'illustrazione teorica delle problematiche interpretative e la loro verifica pratica.Il Direttore della Scuola, Prof. Avv. Marco Maugeri, coordina un gruppo di accademici di chiara fama, professionisti affermati e giudici di grande esperienza pronti a condividere con gli studenti le proprie conoscenze ed esperienze professionali.


Le Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali (SSPL) sono state istituite dall’art. 16 del d.lgs. n. 398/1997. Con l’entrata in vigore della legge n. 111/2007, sono divenute il canale di accesso più agevole e rapido per i neo-laureati al concorso per magistrato ordinario. Chi non ha conseguito il diploma di una SSPL, infatti, può partecipare al concorso dopo aver conseguito un dottorato di ricerca o aver conseguito l’abilitazione forense con l’iscrizione nel relativo Albo.


Per gli aspiranti avvocati il diploma di specializzazione equivale a 12 mesi di praticantato, inoltre la Scuola costituisce un ottimo training, date le numerose verifiche somministrate agli specializzandi, per la preparazione ed il superamento delle prove scritte dell’esame di abilitazione.


Per gli aspiranti notai il diploma di specializzazione equivale a 18 mesi di praticantato.

Il biennio di specializzazione è riconosciuto come master di II livello.

Le Scuole offrono, inoltre, la possibilità di approfondire le materie oggetto di prove concorsuali con un programma formativo dedicato per il secondo anno ove lo studente è chiamato a scegliere tra due curricula.


La direzione di ciascuna Scuola è affidata al Consiglio Direttivo, composto da dodici membri, di cui sei professori universitari, due magistrati ordinari, due avvocati e due notai.

Alla Scuola si è ammessi mediante concorso per titoli ed esami. La Scuola ha durata biennale. Ad un primo anno comune segue un secondo anno di specializzazione con la possibilità di scegliere tra i due indirizzi attivati: giudiziario-forense e notarile.


Il costo della Scuola, proprio per venire incontro ai neo laureati, è tra i più bassi delle Università della Regione.

 

L’orario dei corsi della Scuola è stato pensato al fine di assicurare agli studenti la possibilità di dedicarsi contemporaneamente allo studio e allo svolgimento della pratica forense.

 

I corsi, sia del primo che del secondo anno della Scuola, prevedono lo svolgimento di attività didattica in aula, per un totale di 500 ore all’anno, con momenti di verifica dedicati alla redazione di atti, temi e pareri. Al termine dei corsi del secondo anno, è prevista una prova finale, al superamento della quale verrà rilasciato il diploma con votazione in settantesimi.

 

Convenzioni e opportunità

È previsto lo svolgimento di stage e tirocini formativi presso enti, pubblici e privati, e studi convenzionati.

Gli studenti della Scuola dell’Università Europea potranno inoltre usufruire delle Convenzioni siglate tra l’Università e gli Enti pubblici o privati che intendono apportare il loro contributo al progetto formativo delineato dall’Ateneo.


Ai diplomati della Scuola potranno essere riservate particolari condizioni di accesso ai master e corsi di perfezionamento attivati dal Dipartimento di Formazione Post-Lauream.

I diplomati potranno godere, inoltre, dei servizi del placement office dell’Università Europea.


Regolamento della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell'Università Europea di Roma.